Perchè un Blog

"Ho iniziato per gioco. Ovvero con quattro o cinque curricola fatti pervenire da neo-laureati in cerca di occupazione. Col passare del tempo siete diventati circa 400. Oggi, però, è una giornata strana. E come tutte le giornate strane prendi, di riflesso decisioni strane. Durante questi anni ho visto tante cose, qualcuna piacevole, qualcuna meno. Non condivido, anzi, non riesco a condividere, l’operato di chi tra di voi, ad esempio, è venuto a conoscenza di alcuni bandi (perché ci sono scuole che li pubblicano….in bidelleria) e non li ha diramati, pensando solo ed esclusivamente al proprio ego. Non condivido chi fa man bassa di incarichi salvo poi a lamentarsi di dover fare qualcosa di “non proprio esaltante e/o perfettamente legale, visto il proprio curriculum” presso l’Istituto ove presta servizio. Non condivido l’arroganza di chi traveste le proprie reali intenzioni con atteggiamenti troppo remissivi. Chi ti definisce cavilloso e chi constata che sbaglia anche chi è sempre pronto a “bacchettare” gli altri. Non condivido chi ti chiama o ti scrive ed è a conoscenza di tutte le norme sulla privacy ...... Non condivido l’operato di alcuni Dirigenti e di uno in particolare ma, nel caso specifico, sarà la giustizia ordinaria, con gli attuali prevedibili tempi, a chiarire il tutto. Non condivido chi ti chiama anche più volte al giorno per chiederti un qualcosa, che tu sei tenuto a chiarire, e che poi ti definisce borioso, pieno di sé e chi più ne ha più ne metta. Non condivido tante altre cose che non sto qui ad elencare. Bene: questa sarà l’ultima mail che riceverete da me. Vi consiglio, per il futuro, di attenzionare l’apposito link all’interno del sito del M.I.U.R. e scaricarvi l’elenco delle scuole autorizzate per provincia. Quindi, attenzionare i siti e gli albi delle singole scuole autorizzate. Un ultimo consiglio, ancorché non richiesto: quando constatate palesi violazioni alle vigenti disposizioni in materia non esitate a denunciare i fatti."

Quella riportata in precedenza è il testo di una mail che ho inviato ad una mailing list appositamente creata per diffondere in modo capillare i bandi di selezione relativi ai P.O.N. Scuola. E’ stato un sistema tanto semplice quanto efficace. Recuperati i bandi, con un semplice clic raggiungevi tutti. 400 elementi, molti dei quali a me sconosciuti, inseriti nell’elenco perché, puntualmente, ti arrivava una mail con su scritto ho avuto il suo indirizzo da…. Sarei interessato a ricevere i bandi…Tanti giovani e non, tanti disoccupati e non, tante belle persone e non…. Sconvolto da alcuni eventi, alcuni poco piacevoli, ed uno in particolare, visto che mi vedeva coinvolto in prima persona, decido di dire basta. Poi, come per tutte le cose strane, succede qualcosa di straordinario. Incominciano ad arrivarmi tante risposte alla mail. Attestati di stima e solidarietà, pensieri profondi, verità sapute e mai confessate. Ed è allora che capisci che tutto non è andato perduto, che tanta gente ti vuole bene in modo incondizionato (perché non ti ha mai visto ne conosciuto), che in momenti storico-politici come questo tanta gente che lavora a scuola, o meglio ha lavorato, ha bisogno del tuo aiuto. Ridare almeno la speranza a tutti che il futuro può e deve essere migliore. Nell’ambiente non ho una bella nomea. Ed anche questo è strano. Molti sono soliti adularti quando servi ed a pugnalarti alle spalle quando si fa conversazione durante le pause caffè o durante le pause dei corsi di formazione. Non per niente appena si entra nel mio Ufficio si nota un cartello con su scritto <<Se tutti coloro che di me parlano male, sapessero quel che penso io di loro, parlerebbero di me ancora peggio…>>.Sappiano, però, che tutto questo io l' ho sempre saputo ma, chi mi conosce veramente, sa che così non è. Sappiano, pure, che risponderò sempre ai loro quesiti ed alle loro esigenze. Sappiano che so che di me parleranno male, sappiano che sul sito troveranno quello che gli serve alleviandoli, contestualmente, dall’onere di dovermi chiamare e liberi di potermi, comunque, sparlare.  Ed allora….rimbocchiamoci le maniche. Internet è uno strumento eccezionale se utilizzato con cognizione di causa. Anche facebook ti aiuta: il gruppo NOI…DSGA DELLA SCUOLA conta quasi mille elementi ed è una palestra eccezionale per il cervello. Quesiti da ogni dove e per tutti i gusti ed una solidarietà che non ti aspetti. Bene: un blog tutto mio dove mettere a disposizione della collettività tutto quello che può servire, tutto quello che produci per i corsi di formazione, tutto quello, insomma, che ti viene chiesto giornalmente dalla collettività e, magari, dare qualche piccolo dispiacere a che esattamente corretto non è. Tranquilli ragazzi: ci sarà anche un’area dedicata ai bandi di selezione accompagnato da un file con cui dimostreremo quante delle scuole autorizzate procedono correttamente. Pubblicheremo (parlo al plurale perché non sarò da solo in questo commino intrapreso ma accompagnato dall’amico Angelo) l’elenco dei bandi, dove sono pubblicati, per quanti giorni…permettendoci (adesso mi rivolgo a voi) di criticare, con garbo, eventuali decisioni prese ad insindacabile giudizio del Gruppo Operativo di Progetto. Sappiate, però, che la legge, a volte, non è dalla vostra parte. Ricorrere, a volte, è molto più costoso di quello che potreste ricavarne. Personalmente provato. Ed in questo confidano gli insindacabili, di una sorta di legalizzata impunità. Tutto quello che facciamo, piccola o grande che sia, non serve a nulla se non lo mettiamo a disposizione degli altri. Per questo e soprattutto per questo ho deciso di buttarmi in questa avventura. Non riesco a trovare altre motivazioni. Prendo in prestito un aforisma creato per una persona a me cara: non si hanno limiti quando si è straordinari nella assoluta normalità…….
Ubaldo, D.S.G.A. per passione….

9 commenti:

  1. Senza "persone scomode" ciascun barone si sente un monarca!
    Largo quindi alle "persone scomode"!!!
    Giuseppe Mazzarella

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Ubaldo forse io ti posso capire più di tutti! Quello che faccio per gli altri, generosamente, solo per il piacere di facilitare un lavoro, da alcune persone per fortuna, viene tradotto come un'invasione di campo!

      Chi mi conosce bene o chi non mi conosce affatto ma ha una sfera intellettiva più avanzata, mi apprezza molto, tanté che corrispondono con me colleghi di diverse regioni d'Italia, in messenger, in skype, in facebook...
      per materiali didattici e per consigli relativi alla professione docente.
      Avverto e condivido la tua amarezza!

      Senza ipocrisie né adulazioni, hai la mia grande stima! Sai ben fare il tuo lavoro, con professionalità e garbo, e ho molto apprezzato la tua accoglienza e la disponibilità nei miei e negli altrui confronti!

      Quando si ha una natura prodiga il rischio è di non essere compresi o di essere fraintesi e, di conseguenza, "bacchettati"!

      Tu, nonostate le delusioni, non demordendo, dimostri di essere superiore a certe bassezze!

      «Non ragioniam di lor, ma guarda e passa.»!
      Seguirò con interesse il tuo blog.

      Con stima.

      Angelica

      Elimina
  3. Grande il tuo ritorno.......!!!!!

    RispondiElimina
  4. Sono felice di leggere queste parole, non la conosco personalmente ma la stima che ho di lei è grande.
    La seguirò con piacere in questa nuova avventura.
    serena

    RispondiElimina
  5. Grazie. La sua disponibilità è encomiabile.
    Sono stato e le sarò sempre grato.
    Con piacere visiterò quotidianamente questo blog.
    Con stima e riconoscenza.
    Prof. Fabio Battaglia.

    RispondiElimina